Centro Grandi Carnivori

Studiare e gestire il ritorno dei predatori in Piemonte

Formazione sul campo degli operatori per il monitoraggio | Archivio APAM

Il Centro di Referenza per la Conservazione e Gestione dei Grandi Carnivori (CGC) è uno dei Centri di Referenza Fauna Selvatica istituiti dalla Regione Piemonte sulla base delle competenze e delle esperienze pregresse maturate dai vari Enti. che costituiscono il Sistema delle Aree Protette piemontesi.

Forte della sua esperienza ventennale nel campo del monitoraggio e nella gestione della specie lupo, l'Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime è titolare del Centro di Referenza, ospitato presso la sede operativa dell'Ente. Nel 2016 la Regione Piemonte ha inoltre successivamente individuato l’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese quale Ente associato del CGC.

Le principali attività di cui si occupa il CGC sono:
&rArrow; formazione del personale in forza agli Enti pubblici che costituiscono il Network Lupo Piemonte, la rete in carico del monitoraggio e della gestione del lupo sul territorio regionale e della lince nel solo territorio del Verbano-Cusio-Ossola;
monitoraggio e gestione della popolazione di lupo in Piemonte;
monitoraggio e gestione della popolazione di lince limitato alla sola zona del Verbano-Cusio-Ossola, dove la presenza della specie è documentata.
mediazione con i portatori di interesse impattati dal ritorno naturale del lupo in Piemonte;
consulenza, informazione, comunicazione relative ai grandi carnivori sul territorio regionale;
gestione e attuazione di progetti comunitari e non legati alla conservazione e alla gestione dei grandi carnivori sul territorio regionale. In particolare, il CGC ha gestito e attuato il Progetto Lupo Piemonte dal 1999 al 2011 e si propone come il riferimento per la gestione di progetti di ricerca, monitoraggio e gestione dei grandi carnivori e di promozione della convivenza con le attività umane a livello regionale e non solo. Dal 2013 al 2018 ha gestito e attuato il Progetto europeo LIFE WolfAlps;
attuazione di consulenze e collaborazioni con Enti terzi che richiedono un trasferimento di competenze e know-how in materia di: monitoraggio e gestione dei predatori; prevenzione e mitigazione degli eventi predatori; comunicazione agli stakeholder e al pubblico generico.

Tutte le attività sono svolte dal Network Lupo Piemonte in coordinamento con il Sistema piemontese delle Aree Protette. Il CGC non ha personale dedicato, ma le sue attività sono condotte dal personale in servizio presso i due Enti, con affiancamento di collaboratori esterni temporanei, studenti e un esiguo numero di volontari che hanno seguito un percorso di formazione.

I Centri di Referenza Fauna Selvatica della Regione Piemonte:
⇒ Centro di referenza denominato “Erpetofauna”
⇒ Centro di referenza denominato “Avifauna planiziale
⇒ Centro di referenza denominato “Avvoltoi e rapaci alpini”
⇒ Centro di referenza denominato “Ittiofauna”
⇒ Centro di referenza denominato “Tipica fauna alpina”
⇒ Centro di referenza denominato “Ungulati”.

Normativa di riferimento:
Determinazione n. 271 del 22 luglio 2016 | Oggetto: Decreto del Presidente della Giunta regionale 24 marzo 2014, n. 2/R. Regolamento regionale recante: “Attuazione dell’articolo 33 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 19 relativo alla gestione faunistica all’interno delle aree protette”. Riconoscimento del Centro di referenza per la gestione di specie animali selvatiche tutelate denominato “Grandi carnivori” presso l’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Marittime in associazione con l’Ente di gestione delle aree protette dell’Appennino piemontese.
Decreto del Presidente della Giunta regionale 24 marzo 2014, n. 2/R. | Regolamento regionale recante: “Attuazione dell’articolo 33 della legge regionale 29 giugno 2009, n. 19 relativo alla gestione faunistica all’interno delle aree protette"

Contatti

Il CGC ha sede presso le Aree Protette Alpi Marittime, sede operativa di Entracque (CN).

Network Lupo Piemonte

Il Network Lupo Piemonte è una rete di Enti che collaborano con il Centro Grandi Carnivori per monitorare e gestire la presenza dei predatori a livello regionale.

Aree Protette Alpi Marittime

Titolare del Centro di Referenza per la Conservazione e la Gestione dei Grandi Carnivori.

Aree Protette Appennino Piemontese

Centro di Referenza associato per i Grandi Carnivori.

Wolf Alpine Group

Gruppo tecnico internazionale dei maggiori esperti nel monitoraggio e gestione del lupo sulle Alpi.